Corsi

Corso di base accellerato di grafica 3D  con Blender.

Corso di base intensivo orientato a coloro che si vogliano iniziare alla realizzazione 3d.
In 12 lezioni teorico-pratiche porteremo a termine un piccolo progetto di animazione, con l’utilizzo del potente software open-source “Blender”. Metteremo in pratica tutti i passi basici dell’elaborazione grafica in 3d.

Al termine del corso gli alunni avranno una comprensione globale, sul piano teorico e pratico, degli strumenti basici del software, e avranno acquisito, allo stesso tempo, le conoscenze fondamentali per la creazione grafica in 3d con qualsisasi altro programma basato sulla modellazione poligonale.
Saranno padroni delle competenze per la modellazione, il rendering e l’animazione basica, e potranno continuare a specializzarsi nei campi che più li appassionino.

Requisiti.

Padronanza informatica basica.
Apprezzata, ma non escludente, la padronanza di altri software grafici.
Portare il proprio computer.

Durata.

12 lezioni teorico-pratiche x2 ore

Costo.

€180

Quando e dove?

Inizio: Aprile 2015.
Frequenza settimanale. Giorno e ora da definere.
A.C. Luna di giorno, Via A. Cialdi 5, Garbatella.

Programma.

Lezione01 PRATICA: Riproduzione di angoli di telecamera
CONTENUTI:


Interfaccia utente (UI)
-Divisione del programma in finestre (editori)
-Editori: intestazioni (header)
-Tool Shelf e Properties (casella degli strumenti e proprietà)
-Personalizzazione aspetto dell’interfaccia utente: ridimensionare, aggiungere o rimuovere gli editori
-Preferenze dell’utente
-Salva aspetto di UI: Layout

Editore: 3D view, Navigazione
-Orbita, panning e zoom
-Tasti di scelta rapida (hotkeys)

Editore: 3D view, Trasformazione di oggetti
-”Widget” di trasformazioni
-Hotkeys: G, R, S. Spostare, ruotare, scalare
-Restrizioni assi
-Informazione di trasformazione

Editore: 3D view, Solido e wireframe

Editore: UV-image
-Salvare immagine
-OPENGL Render

Lezione02 PRATICA: Composizione di forme volumetriche con l’uso di primitive.
CONTENUTI:


Navigazione:
-Coordinate cartesiane
-“Orto” e “Persp” (proiezione ortogonale e prospettiva con punto di fuga)

Operazioni con gli oggetti:
-Aggiungi oggetto: Mesh
-Selezionare oggetti: attivo/selezionati
-Selezionare oggetti: bordo/tutto
-Cancellare oggetti
-Perno di transformazione (punto di origine dell’oggetto)
-Trasformazioni precise
-Trasformazioni parametriche
-”Widget” di trasformazioni: locale o globale, rotazione o scala
-Restrizioni: locali e combinate
-Snap Menu

Cursore 3D esclusivo di Blender

Lezione03 PRATICA: MODELLAZIONE 1: Per estrusione
CONTENUTI:


Outliner: l’elenco degli oggetti nella scena
-Sistemare scena
-Rinominare oggetti

Edit mode:
-Vertici, spigoli e facce
-Selezionare: Lasso, Cerchio, Invertire
-Eliminare facce
-Estrusione
-Loop Cut
-Suddivisioni

Modificadori:
-Mirror (specchio)

Lezione04 PRATICA: MODELLAZIONE 2: BOX MODELLING con smussamento per suddivisione
CONTENUTI:


Layers
-Selezionare uno o più layer
-Spostare oggetti di layer

Loops
-Selezionare loop di facce, spigoli e vertici.
-Slide loops
-Usi dei “proximity loops”

Modificatori:
-Subdivision Surface (suddivisione della superficie)

Lezione05 PRATICA: MODELLAZIONE 3: Per modificatori (Giro e matrice).
CONTENUTI:


Operazioni sui comandi:
-Pannello operatore: Modificare l’ultimo comando
-Ripetere l’ultimo comando

Operazioni con gli oggetti:
-Duplicate (duplicare)
-Join (unire)
-Realizzare trasformazioni in Object Mode e Edit Mode: differenza

Modificatori:
-Screw (Giro)
-Array (Matrice)

Lezione06 PRATICA: Illuminazione della scena.
CONTENUTI:


Oggetti di render:
-Aggiungere telecamera virtuale
-Spostare telecamera: modo normale e “Fly mode”
-Aggiungere luce
-Tipi di luce, proprietà delle luci
-Telecamere attive, luce in layers

Motore di rendering Cycles:
-Descrizione generale del rendering
-Ombre, riflessi e rifrazioni: Ray tracing
-Visualizzare rendering in tempo reale
-Renderizzazione di un’immagine

Scena:
-Layers e illuminazione
-Illuminazione Globale
-Ambient Occlusion

Lezione07 PRATICA: Aggiunta di materiali alla scena.
CONTENUTI:


Rendering:
-Processo e aggiustamenti
-Ottenere un render appropriato
-Comportamento della luce su superfici colorate
-Comportamento della luce su diversi tipi di superficie: diffuse, riflettenti, rifrangenti.

Materiali:
-Colori nei materiali
-Materiali diffusori e riflettenti
-Materiali combinati
-Diversi materiali nello stesso oggetto
-Illuminazione con materiale “Emit Shader”
-Multiuser, Single user: Differenza. Duplicare Materiale

Lezione08 PRATICA: Sistemare scena: Parentela e unione di oggetti (Parent and Join).
Modellazione / materiali.
CONTENUTI:


Data Blocks:
-Cosa sono?
-Sistemazione interna di Blender
-Outliner avanzato, rinominare datablocks
-Copy and Link Mesh data
-Parenting and Link: Differenza
-Modificare datablocks multiuser

Sistemazione:
-Legami di parentela tra oggetti
-Spostare perno di trasformazione (origin point)
-Unire oggetti con diversi materiali

Modificatori:
-Simple deform: Twist
-Applicare modificatori

Materiali:
-rifrangente (Glass)

Lezione09 PRATICA: MODELLAZIONE 4: Box Modelling avanzato
CONTENUTI:


Modellazione:
-Creare faccia o spigolo (Hotkey F)
-Snap a griglia
-Estrudere, opzioni: scalare. ESC, restrizioni assi.
-Opzioni di selezione: Checker unselect, select similar.
-Merge vertices

Modificatori:
-Mirror: Clipping
-Simple deform: Bend
-Curva
-Ordine dei modificatori

Lezione10 PRATICA: Animazione base con simulazioni fisiche.
Rendering animazione.
CONTENUTI:


Timeline: visore della dimensione temporale della scena.
-fotogramma attuale
-Area di lavoro
-Controlli di riproduzione

Animazione:
-Fotogrammi chiave (Keyframes)
-Interpolazione
-Inserire keyframes
-Cancellare un keyframe, eliminare tutti
-Muoversi nel tempo, riprodurre l’animazione

Simulazioni:
-Aggiungere simulazione ad un oggetto: Rigid Body
-Differenza tra attivo e passivo, opzioni

Parametri di rendering:
-Rendering di un’animazione
-Dimensioni (altezza, larghezza e durata)
-Sampling (numero di campioni)
-Light Paths (controlli ray tracing)
-Output (formato e posizione di archiviazione)

Lezione11 PRATICA: Animazione con l’utilizzo di Dopesheet.
CONTENUTI:


Dope Sheet: Editore della dimensione temporale della scena:
-Il Dope sheet nell’animazione tradizionale: utilità
-Organizzazione del Dope Sheet
-Selezionare keyframe
-Spostare keyframe
-Navigare nell’editor
-Raggruppamento di keyframes
-Utilizzo degli slider (valori numerici)

Lezione12 PRATICA: Animazione
Impostazioni di simulazione
Ultimi ritocchi
Rendering finale